07 :00 AM / Chirurgia Estetica

Lato B, non ti temo! Solitamente l’avvicinarsi della cosiddetta “prova bikini” mette a dura prova la fiducia in se stesse e spesso si tende a ricorrere a trattamenti last minute per trattare proprio questa zona, certo tra le meno facili da “tenere a bada”. L’ideale sarebbe fare attività fisica e mantenere uno stile di vita sano con dieta equilibrata tutto l’anno ma, se a mancare è la costanza, allora un valido aiuto pre-vacanze può giungere dalla carbossiterapia! Sapete di che cosa si tratta?

È una terapia efficace per tutti gli stati di ritenzione idrica, di cellulite o di cellulite infiammata: problemi comuni a molte donne che, per una questione ormonale, hanno delle zone di accumulo di grasso specifiche. Attraverso sottilissimi aghi, viene iniettata – nello strato sottocutaneo – dell’anidride carbonica che va ad aumentare il flusso sanguigno  incrementando di moltissimo l’ossigenazione dei tessuti. In questo modo si aiuta il corpo a massimizzare il drenaggio.

Il plus? Rispetto ad altri trattamenti, è molto sicuro. Non si ha nessuna controindicazione se non durante lo stato di gravidanza e allattamento. Il numero di sedute si valuta contestualmente al risultato che si vuole ottenere e ai miglioramenti che si fanno di volta in volta, in media si va dalle 5 alle 10 sedute della durata di circa mezz’ora.

Sei curiosa di saperne di più? Prenota qui il tuo check-up gratuito: https://www.haquos.it/

Con la consulenza della Dottoressa Valentina Finotti – Chirurgo Plastico Ricostruttivo ed Estetico presso il centro medestetico Haquos di Milano.

Scritto da: Francesca Bosotti

Il modo migliore per scoprire Haquos è attraverso un incontro con i nostri specialisti.
Iscriviti adesso per avere il tuo check-up gratuito!